Home >> Notizie

Diritti

Fondi politiche sociali e non autosufficienza: il Ministro Poletti d’accordo sul reintegro

23/03/2017

Da Governo e Regioni volontà comune di ripristinare gli oltre 260 milioni di euro tagliati dalla Conferenza Stato-Regioni dello scorso 23 febbraio

 

Dopo l’allarme sui tagli ai fondi per sociale emersi dall’Intesa Stato-Regioni dello scorso 23 febbraio, di cui abbiamo scritto venerdì scorso, una schiarita giunge dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

 

Il Ministro Poletti ha infatti incontrato, venerdì 17 marzo, il Presidente della Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome, Stefano Bonaccini, su richiesta di quest’ultimo, per esaminare la situazione. Come comunicato dallo stesso Ministero, alla fine di questo incontro hanno entrambi convenuto sulla necessità di riportare le risorse destinate al fondo per le non autosufficienze e per le politiche sociali alla quota precedente l’Intesa, esprimendo dunque l’intenzione di recuperare gli oltre 260 milioni di euro “tagliati”.

 

“La comunicazione del Ministero è positiva – afferma Angela Martino, Presidente Nazionale AISM – Dobbiamo dire che la pressione svolta dalle Associazioni, tra cui la nostra, è stata determinante affinché le istituzioni riconsiderassero i tagli. Apprezziamo dunque il cambio di rotta. Alle intenzioni, però, devono seguire i fatti, solo questi ci faranno tirare un sospiro di sollievo rispetto a un tema così fondamentale per la garanzia dei diritti delle persone con SM e con disabilità”.

 

L’Associazione - insieme alla Federazione Italiana Superamento Handicap (FISH) - come sempre sarà impegnata nel monitoraggio dell’iter istituzionale per assicurarsi che i fondi siano realmente reintegrati e le risorse rese disponibili alle persone con SM e con disabilità.



Cerca la notizia


  • Facebook
  • Twitter
  • Flickr
  • Medium
  • Pinterest
  • Canale Youtube
  • Instagram
  • forum
Questo sito utilizza i cookie (propri e di altre parti) per migliorare la tua navigazione.
Proseguendo autorizzi l’uso dei cookie.
Leggi l'informativa
accetto