AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Home » Disagi aerei: persone con sclerosi multipla discriminate due volte
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Disagi aerei: persone con sclerosi multipla discriminate due volte

05/08/2022 - 08:45
aereo sedia a rotelle

 

Anche sui disagi aerei le persone con sclerosi multpla sono discriminate due volte. Arrivano al nostro Numero Verde AISM richieste di aiuto perché vengono smarriti in continuazione bagagli con dentro i farmaci fondamentali per il trattamento della sclerosi multipla, a molte persone con disabilità non viene data assistenza aeroportuale ed ad alcuni viene o danneggiata o smarrita la  sedia a rotelle. 

 

È il caso di Barbara ma di tante altre persone con sclerosi multipla. Nel suo volo da Venezia ad Amman (Giordania)  da prima le è stata danneggiata la carrozzina nel volo Venezia – Francoforte e poi smarrita nel volo Francoforte - Amman.

 

Non solo, anche il bagaglio contenente i farmaci è andato smarrito. Al momento del ritrovamento – dopo tre giorni - non è stato recapitato e il famigliare della persona con sclerosi multipla, a sue spese, ha dovuto organizzare il recupero.

 

In questo periodo sarà capitato a tante persone perdere il bagaglio ma nel caso della persona con sclerosi multipla o con qualsiasi tipo di disabilità è un doppio disagio: Barbara che ha pochissima autonomia senza l’ausilio della sedia a rotelle, non ha potuto godersi la sua vacanza tanto desiderata, visitare i luoghi  turistici con la sua sedia a rotelle motorizzata e non ha potuto prendere i farmaci indispensabili per la sua malattia.

 

Disagio per lei, disagio per tutta la famiglia, marito e bambino di 3 anni. Risultato: ha fatto causa alla compagnia per risarcimento danni patrimoniali - perché Barbara ha dovuto ricomprare la sedia a rotelle motorizzata - ma anche fisici e morali per la mancata assistenza aeroportuale che le nome prevedono per le persone con mobilità ridotta.

 

«Il caso di Barbara accende i riflettori su quanto ancora le persone disabili combattono contro ogni forma di discriminazione. Tutti hanno diritto a viaggiare, a una buona qualità di vita. È un diritto della persona essere parte attiva alla vita disegnata su modelli di accessibilità e partecipazione universale accedendo a tutte quelle misure in contrasto con ogni forma di discriminazione», dichiara Francesco Vacca Presidente Nazionale AISM.

 

Nella foto in alto: un'immagine dal reportage Under Pressure - Living with MS in Europe (Fernando Moleres @2011)

  • Articoli recenti
Pubblicato il 13/07/2022 - 10:30

Asia Tempestini e i suoi video social per parlare di SM: «andiamo oltre le apparenze»

Fa video da 1 milione di visualizzazioni, ha 10.000 follower su Instagram dove racconta la sua vita con la...
Leggi l'articolo
Pubblicato il 09/07/2022 - 10:30

Elisa, da Tik Tok ad AISM: «Il mio impegno per i diritti e per l’Agenda»

Elisa Flaminio è una delle tre giovani testimonial della campagna AISM "L'apparenza Inganna".  Il 28 maggio...
Leggi l'articolo
Pubblicato il 04/07/2022 - 10:30

Gloria Leppini: «Io, Tik Tok e AISM. Insieme per un’informazione corretta che arrivi a tutti»

Gloria ha 26 anni e 4 anni fa ha scoperto di avere la SM: «non ero mai andata all’Ospedale neppure una volta...
Leggi l'articolo

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram