AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Home » Tolebrutinib SAR442168
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Tolebrutinib SAR442168

 

Fase di sviluppo della terapia

iter terapie

 

 

Indice

Informazioni

Studi effettuati

Studi in fase di realizzazione

Bibliografia

 

Informazioni

Cosa è tolebrutinib?

Tolebrutinib è un inibitore orale della tirosin chinasi di Bruton (BTK) un enzima presente sui linfociti B e sulla microglia, che rappresentano i principali drivers della sclerosi multipla.

Tolebrutinib è in grado di attraversare la barriera ematoencefalica e raggiungere il Sistema Nervoso Centrale, con una potenziale azione di modulare in loco l’attività delle cellule immunitarie, tra cui macrofagi e microglia.

 

Azienda produttrice

Sanofi Genzyme

 

Modalità di somministrazione

Formulazione orale

 

Effetti collaterali

Nello studio di fase 2b sono stati segnalati come effetti collaterali più frequenti: cefalea, infezioni vie aeree superiori e nasofaringiti.

 

Studi effettuati

Studio di fase 2b

Studio randomizzato, in doppio cieco, controllato con placebo, cross-over, dose-finding

Nello studio della durata di 12 settimane sono stati coinvolte 130 persone con SM recidivante remittente e secondariamente progressiva e si sono valutati 4 differenti dosaggi (5,15,30,60 mg) ai fini di identificare quello maggiormente efficace. La dose individuata come maggiormente efficace è stata quella da 60 mg,

 

Estensione dello studio di fase 2b

Nel periodo di estensione dello studio a 48 settimane, i punteggi EDSS medi sono rimasti relativamente stabili in tutti i gruppi di trattamento e le persone con SM trattate con il dosaggio a 60 mg hanno presentato un basso tasso di ricaduta annualizzato. Inoltre, la maggior parte dei pazienti con SM  non ha avuto ricadute durante il periodo di osservazione.

 

Studi in fase di realizzazione

Studi di fase 3

Gemini 1 e Gemini 2*

Sono studi clinici di fase III che valuteranno l'efficacia e la sicurezza di tolebrutinib sui tassi di ricadute in persone con SM recidivante remittente. I partecipanti, circa 900 per ognuno dei due studi, saranno assegnati in modo casuale a ricevere tolebrutinib o teriflunomide in un rapporto 1:1. Ciò significa che metà dei partecipanti assumerà tolebrutinib e l'altra metà teriflunomide. L'obiettivo primario di questi studi è confrontare il numero medio di recidive all'anno tra i due gruppi di trattamento. Ulteriori obiettivi includono per esempio la valutazione del peggioramento o miglioramento della disabilità misurata tramite EDSS, l'attività della malattia alla risonanza magnetica cerebrale, nonché la sicurezza e la tollerabilità del farmaco.

 

Perseus

L’obiettivo dello studio sarà valutare l'efficacia e la sicurezza di tolebrutinib nel ritardare la progressione della disabilità in persone con SM primariamente progressiva. Circa 990 partecipanti saranno assegnati in modo casuale a ricevere tolebrutinib o placebo in un rapporto 2:1. Ciò significa che due terzi dei partecipanti assumeranno tolebrutinib e l'altro terzo un placebo. L'obiettivo primario di questo studio sarà confrontare la progressione della disabilità, definito tramite il punteggio EDSS. Ulteriori obiettivi includono per esempio la valutazione delle lesioni visibili alla risonanza magnetica, nonché la sicurezza e la tollerabilità del farmaco in studio.

 

Hercules

L’obiettivo dello studio sarà valutare l'efficacia e la sicurezza di tolebrutinib nel ritardare la progressione della disabilità in persone con SM secondariamente progressiva in assenza di ricadute (non recidivante). Circa 1290 partecipanti saranno assegnati in modo casuale a ricevere tolebrutinib o placebo in un rapporto 2:1. Ciò significa che due terzi dei partecipanti assumeranno tolebrutinib e l'altro terzo un placebo.

L'obiettivo primario di questo studio sarà confrontare il tempo all'inizio della progressione della disabilità, definito tramite EDSS, che persiste per sei mesi tra i 2 gruppi di trattamento. Ulteriori obiettivi includono per esempio la valutazione delle lesioni visibili sulle scansioni di risonanza magnetica, nonché la sicurezza e la tollerabilità del farmaco in studio.

 

* Lo studio Gemini 2 non verrà condotto in Italia

 

Bibliografia

Reich DS, Arnold DL, Vermersch P, Bar-Or A, Fox RJ, Matta A, Turner T, Wallström E, Zhang X, Mareš M, Khabirov FA, Traboulsee A; Tolebrutinib Phase 2b Study Group. Safety and efficacy of tolebrutinib, an oral brain-penetrant BTK inhibitor, in relapsing multiple sclerosis: a phase 2b, randomised, double-blind, placebo-controlled trial. Lancet Neurol. 2021 Sep;20(9):729-738.

 

Torna all'indice

 

Ultimo aggiornamento 29 novembre 2021

 

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram