Salta al contenuto principale
Invalidità civile: importi e limiti di reddito 2023

19/01/2023

 

Anche per il 2023 l’INPS (Istituto Nazionale Previdenza Sociale) ha provveduto a aggiornare gli importi degli assegni e delle pensioni di invalidità civile e i rispettivi limiti di reddito per accedervi.

 

Quest’anno la perequazione, ovvero l’aumento, è calcolato rispetto ad un indice di aumento dei prezzi calcolato a + 1,31%

 

Ecco dunque importi e limiti di reddito per assegni e pensioni di invalidità civile per il 2023:

 

Pensione ciechi civili assoluti
Assegno di 339,48 euro e limite di reddito 17.920,00 euro
Pensione ciechi civili assoluti (se ricoverati)
Assegno di 313,91 euro e limite di reddito 17.920,00 euro
Pensione ciechi civili parziali
Assegno di 313,91 euro e limite di reddito 17.920,00 euro
Pensione invalidi civili totali
Assegno di 313,91 euro e limite di reddito 17.920,00 euro
Pensione sordomuti
Assegno di 313,91 euro e limite di reddito 17.920,00 euro
Assegno mensile invalidi civili parziali
Assegno di 313,91 euro e limite di reddito 5.391,88 euro
Indennità mensile frequenza minori
Assegno di 313,91 euro e limite di reddito 5.391,88 euro
Indennità accompagnamento ciechi civili assoluti
Assegno di 959,21 euro e nessun limite di reddito
Indennità accompagnamento invalidi civili totali e minori
Assegno di 527,16 euro e nessun limite di reddito
Indennità comunicazione sordomuti
Assegno di 261,11 e nessun limite di reddito
Indennità speciale ciechi ventesimisti
Assegno di 217,64 e nessun limite di reddito
Lavoratori con drepanocitosi o talassemia major
Assegno 563,74 e nessun limite di reddito

 

Ricordiamo che per le pensioni d’invalidità civile totale al 100% viene corrisposto anche un aumento generale, che porta la pensione del 2023 a 386,27 euro mensili, se non si superano i limiti reddituali di 9.102,34 euro per il beneficiario non coniugato e 15.644,85 euro per quello coniugato (cumulati con il coniuge).

 

Per maggiori informazioni sull'invalidità civile