AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 24/06/2021
E.g., 24/06/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

PDTA per la sclerosi multipla integrati ospedale-territorio, per l'umaninizzazione e personalizzazione della cura

Si svolgerà martedì 1 giugno, nel corso della Settimana Nazionale della SM e dopo l'incontro di AISM con le istutizioni sul tema "Salute: diritto alla cura e assistenza oltre la pandemia", il primo incontro di un importante progetto per migliorare la presa in carico delle persone con SM

31/05/2021
gruppo tavolo AISM

 

Nel pomeriggio di martedì 1 giugno 2021, a seguire l'incontro su Salute: diritti alla cura e all'assistenza oltre la pandemia, che costituirà l’occasione per approfondire il confronto con le istituzioni e i portatori di interesse sui temi attinenti la salute delle persone con sclerosi multipla - una patologia che colpisce 130mila persone in Italia e coinvolge circa 500 mila persone nel nostro Paese considerando anche i caregiver e i familiari che con essa convivono quotidianamente – verrà lanciato un importante progetto dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla dal titolo ll PDTA come strumento di umanizzazione e personalizzazione dei percorsi di cura e assistenziali presso la Rete della SM.

 

Il Progetto – che verrà realizzato con il contributo non condizionato di Roche - prevede la sperimentazione di PDTA per la SM integrati ospedale-territorio, uno per Regione identificata, centrati su processi, modelli, approcci, strumenti focalizzati sulla personalizzazione e umanizzazione dei percorsi di presa in carico, concentrandosi sull’empowerment, che viene ad essere concretamente articolato e declinato in tre linee di percorsi.

 

Le attività del progetto si struttureranno in tre fasi principali e saranno completate nell’arco di 30 mesi. Durante questo periodo vi saranno – nell’ambito della governace di progetto – due importanti “osservatori” che monitoreranno l’evoluzione dei lavori. Si tratta dello Steering Committee di progetto a livello nazionale, che coinvolgerà rappresentanti AISM-FISM e della rete dei Centri clinici e l’Advisory Board di progetto che include rappresentanti delle Istituzioni competenti, società scientifiche, partner privati di progetto (incluse aziende operanti nel settore healthcare) ed esperti in rappresentanza di altri primari stakeholder.

 

Nel pomeriggio del primo giugno l’Advisory Board si riunirà per la prima volta al fine di definire congiuntamente il metodo di lavoro e le funzioni di indirizzo, controllo e monitoraggio del progetto stesso.

 

Il progetto è ideato e realizzato da AISM anche grazie con il contributo non condizionato di:

 

Logo Roche

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram