AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 19/06/2021
E.g., 19/06/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Sclerosi multipla: la ricerca AISM-FISM premiata al Congresso della SIN

15/10/2014

In occasione dell'annuale meeting della Società Italiana di Neurologia Silvia Rossi dell'Università Tor vergata di Roma si è aggiudicata riconoscimento come miglior pubblicazione scientifica nell'ambito della SM. Lo scorso maggio aveva ricevuto il Premio Rita Levi Montalcini

Elena Cattaneo, Mario Alberto Battaglia, Silvia Rossi
Nella foto: Silvia Rossi (a destra) riceva il Premio Rita Levi Montalcini dalla senatrice Elena Cattaneo e da Mario Alberto Battaglia, Presidente FISM, in occassione del Congresso FISM 2014

 

Silvia Rossi è la vincitrice della terza edizione dell'Award per la migliore pubblicazione scientifica sulla ricerca clinica nella Sclerosi Multipla (SM), promosso dalla Società Italiana di Neurologia (SIN). L'annuncio è stato dato durante il Congresso Nazionale della SIN, che si è svolto a Cagliari dall'11 al 14 ottobre 2014. Il riconoscimento è giunto grazie alla ricerca Opposite roles of NMDA receptors in Relapsing and Primary Progressive Multiple Sclerosis - co-finanziata da AISM e la sua Fondazione FISM, e pubblicata sulla rivista PLoS One - che ha indagato il ruolo dei recettori NMDA del glutammato, principale neurotrasmettitore eccitatorio del cervello, responsabile della trasmissione sinaptica e di molte forme di plasticita' sinaptica.

 

Condotto dalla Dott.ssa Rossi, lo studio è stato coordinato da Diego Centonze, Professore dell'Università Tor Vergata di Roma, in collaborazione con Maria Giovanna Marrosu, Professoressa presso l'Università di Cagliari e Jorge Oksenberg, Professore dell'Università della California.

 

Lo scorso maggio, in occasione del Congresso scientifico FISM, Silvia Rossi si era aggiudicata l'importante Premio Rita Levi Montalcini, che AISM e la sua Fondazione FISM dediai giovani ricercatori che eccellono nello studio della sclerosi multipla.

 

Le nostre sentite congratulazioni per questa ulteriore conferma dell'importanza della sua attività di ricerca per dare risposte concrete nel campo della SM.

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram