Salta al contenuto principale
AISM e Protezione Civile: al via la collaborazione per una maggiore inclusività in emergenza

13/10/2022

Nella foto sopra da sinistra: Fabrizio Curcio, Capo Dipartimento della Protezione Civile, Francesco Vacca, Presidente Nazionale AISM, Paolo Bandiera, Direttore Affari Istituzionali AISM

 

Le #1000azionioltrelaSM rappresentano un percorso fitto di impegni presi, di soluzioni concrete, di collaborazioni e co-progettazione che AISM sta portando avanti con tutti gli attori coinvolti per realizzare gli obiettivi dell'Agenda della SM 2025 e patologie correlate.

 

Oggi ha avuto luogo un altro passo importante in questa direzione. AISM ha infatti firmato un protocollo d'intesa con Protezione Civile per rendere sempre più efficace e inclusiva  l'informazione e la sensibilizzazione della popolazione in materia di protezione civile alle persone colpite da Sclerosi Multipla o da disabilità.

 

L'obiettivo è garantire una diffusione sempre più capillare della cultura di protezione civile come tutela e autotutela in caso di emergenza.

 

«È sempre più importante promuovere una dimensione di partnership istituzionale tra terzo Settore e Istituzioni improntata a una condivisione delle evidenze, una costruzione di modelli, una definizione comune dell’Agenda della SM, una realizzazione congiunta e partecipata delle azioni e dei progetti, fino ad arrivare anche a una misurazione e valutazione condivisa dei risultati prodotti. E quindi ringraziamo la Protezione Civile di essere concretamente al fianco delle 133 mila persone con sclerosi multipla in Italia», ha detto Francesco Vacca, Presidente Nazionale AISM.

 

«Un sistema efficace di protezione civile non può prescindere da un’azione inclusiva, grazie alla quale previsione, prevenzione e formazione vedano coinvolti anche i soggetti più fragili per garantire a tutti e a ciascuno il diritto alla tutela». Così il Capo Dipartimento, Fabrizio Curcio.

 

Il protocollo – della durata di tre anni – prevede la collaborazione anche attraverso attività di studio e ricerca sociale, con l'intenzione di migliorare la legislazione sulle politiche sociali.  

 

Ancora una volta AISM promuove una sinergia con le istituzioni per lavorare allo sviluppo di progetti utili a fare rete attraverso l’adozione di una strategia comune. È un altro esempio chiaro e limpido di come procede il lavoro dell'Agenda della SM 2025 e patologie correlate e di cosa siano le #1000azionioltrelaSM.

 

agenda della SM