AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 02/08/2021
E.g., 02/08/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Il servizio civile in AISM? Un’esperienza incredibile, tutta da vivere.

L’ultima puntata del ciclo 2020-2021 di “Succede sempre di venerdì” è dedicata al tema del servizio civile, ai giovani, alla passione di chi ha voglia di imparare e crescere mettendosi a disposizione per fare crescere una società migliore, più inclusiva, più libera per tutti. Proprio in queste settimane 320 nuovi giovani iniziano il loro anno di servizio in AISM: buon cammino a tutti!

17/06/2021

 

«Un’esperienza fantastica, incredibile. Non abbiate paura di sperimentarvi, di lasciarvi andare e non abbiate paura di esprimere le vostre emozioni. E allora buon divertimento, mettetevi in gioco, cercate di dare e raccogliere il più possibile da questa esperienza che vi farà crescere e vi cambierà la vita».

 

Finirà così, con i messaggi e i volti dei giovani e delle giovani che hanno fatto il servizio civile in AISM nel 2020 l’ultima puntata di “Succede sempre di venerdì”.

 

Una fine che è un inizio, come quello dei 320 giovani che dal 25 maggio hanno iniziato il loro percorso di servizio civile in associazione.

 

«Sono qui per amore – racconterà Sara, una dei 320 all’inizio della loro esperienza di servizio civile -: convivo con una persona che ha avuto la diagnosi di SM sei anni fa. Io c’ero, sin dal momento della diagnosi. Eppure ho fatto tanti errori con lei: non capivo la sua fatica, la scambiavo per pigrizia e mi arrabbiavo se con i suoi tempi non riusciva a stare al passo con i miei. Diventare adesso parte attiva di un movimento in cui ci sono molte persone con SM, che affrontano ogni giornodifferenti situazioni, problematiche, ostacoli sono sicura che sia, insieme, un servizio e una possibilità di essere aiutata a imparare ciò che serve anche per vivere bene la mia relazione».

 

 

Molti, sereni, appassionati i volti dei giovani del ‘turno’ 2020 saranno presenti, come tutte le sfumature dell’arcobaleno venerdì alle 21,30 su Telegenova (canale 18 del digitale terrestre ligure), sul sito dell’emittente, su NCG.net, su Pianeta Salute 2.0  e sulle diverse televisioni che si sono affezionate a questo format: Medical Excellence (Sicilia, ore 21,30), Tele Antenna (Trieste, ore 21) e Tele Nuova (Campania, alle 23), per augurare «buon cammino» ai loro successori.

 

In studio Andreea racconterà come l’esperienza vissuta in AISM nell’ultimo anno le sta ancora oggi cambiando la vita, come succede a tanti altri giovani che hanno svolto in AISM il servizio civile negli anni: «Credetemi- dirà ai suoi coetanei  e a tutti noi – il servizio civile in AISM è una vera avventura umana: inizi a renderti conto che le piccole cose fanno la differenza, che prendersi un caffè in un bar può non essere scontato, se una persona si muove in carrozzina, instauri rapporti con persone cui prima non pensavi, ti senti utile, torni a casa col sorriso. E, infatti, finito l’anno di servizio civile ho deciso di restare in AISM e continuare a mettermi a disposizione come volontaria».

 

 

 

Il servizio civile nazionale su base volontaria compie 20 anni, essendo stato istituito nel 2001 (Legge 64).

AISM è stata tra le prime organizzazioni a credere nel valore formativo di questo anno vissuto a servizio della collettività: una lunga storia d’amore, per dirla con le stesse parole di Sara.

 

Una storia che vuole continuare, con passione, energia, fiducia nel futuro che costruiamo insieme. Proprio come la storia di “Succede sempre di venerdì”, arrivato all’ultima puntata del ciclo 2020-2021: «Succederemo ancora – sarà il saluto e la promessa di Sara Tagliente ed Enrica Marcenaro, autrici e conduttrici della serie – e progetteremo nuovi venerdì in cui continuare a seminare insieme passione per la vita in una società inclusiva e libera, per tutti, nessuno escluso».

 

 

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram