AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 24/06/2021
E.g., 24/06/2021
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

SM Italia 5/2014

09/10/2014

Nel quinto numero della rivista le ultime novità e un dossier sulla ricerca scientifica. L'editoriale e l'inchiesta sull'educazione alla diversità. Scarica il pdf o leggi online

 

La parola futuro non deve farci pensare a un domani remoto. Il futuro è oggi, perché noi lo costruiamo ogni giorno, ciascuno ogni giorno per sé e per gli altri, per chi ci sta vicino e per chi, anche se non ci può incontrare di persona in un’Italia e un mondo grande, ci incontra in una ‘piazza’ che dialoga con ogni mezzo e sente che siamo una famiglia, una comunità che sta cambiando la realtà della SM. (Mario Alberto Battaglia, Direttore responsabile SM Italia)

 

La realtà si trasforma passo dopo passo, informandosi attraverso trutti i canali disponibili, incontrandoci nelle nostre Sezioni, commentando, dicendo la propria, facendo vivere la nostra individualità in una grande famiglia. Per esmepio in questo nuovo numero di SM Italia affrontiamo il tema dell'educazio alla diversità, nel secondo editoriale di Dario Ianes - Professore di Pedagogia all'Università di Bolzano e fondatore della Cooperativa sociale La Rete, ma anche nell'inchiesta, focalizzata sull'educazione dei bambini alla diversità.

 

Per quanto riguarda la ricerca Giancarlo Comi, dell'Università Vita e Salute Istituto San Raffaele di Milano, ci racconta come la comunità scientifica stia lavorando su una nuova classificazione della sclerosi multipla che tiene conto dei risultati, delle terapie e delle conoscenze acquisite negli ultimi vent'anni di ricerca. Nel dossier, inoltre, si approfondiscono i temi emersi all'ultimo Congresso FISM.

 

Tra le interviste segnaliamo quella a Nuccio Ordine, autore del libro L'utilità dell'inutile, nel quale spiega come "utile è tutto ciò che ci aiuta a diventare migliori", e Andrea Casillo, writer di professione nonostante un'infezione al midollo lo abbia costretto sulla sedia a rotelle.

 

Nella lettera di questo numero Valentina, che ha una mamma con SM, dice: «La SM nessuno te la spiega. La mia giornata è modellata sui suoi bisogni. Ci diamo i turni orari io e la badante. Cosa mi auguro per il futuro? Che possa stare meglio almeno un po' ".

 

Come sempre puoi leggere la rivista cliccando nell'immagine qui sopra, oppure scaricarla in verisone pdf.

 

Buona lettura

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram