AISM

BlogBlog

LibreriaLibreria

CommunityCommunity

PressPress

AccessibilitàAccessibilità

Cerca la notizia

E.g., 29/06/2022
E.g., 29/06/2022
Home » News
Condividi con Facebook Condividi con Twitter email Stampa
AISM

Il Ministro Lorenzin ad AISM: ''dobbiamo lavorare insieme per trovare soluzioni innovative''

21/05/2015
Mercoledì 21 maggio 2015 a Roma - presso il Senato della Repubblica - è stata presentata insieme alle istituzioni l'Agenda della SM, percorso che l'Associazione Italiana Sclerosi Multipla intende realizzare per rivoluzionare il mondo della SM. Sono dieci i punti che dovranno essere concretizzati nei prossimi anni affinché le richieste espresse nella Carta dei diritti delle persone con SM - lanciata nel 2014 e firmata da decine di migliaia di persone - diventino realtà. Di seguito il messaggio del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin che, assente alla presentazione per impegni precedenti, ha voluto comunque far sentire la sua vicinanza al progetto.


Nella foto: in questa immagine Beatrice Lorenzin (a sinistra), la prima firmataria della Carta dei diritti delle persone con SM nel 2014. Insieme a lei Roberta Amadeo , Presidente Nazionale AISM, e Mario Alberto Battaglia, Presidente FISM.

 

"Essere con voi in questa importante occasione avrebbe significato vivere assieme ciò che, come da voi stessi sottolineato, appare lo "sviluppo concreto", la naturale evoluzione di quella Carta dei diritti che ha visto la luce lo scorso anno e di cui mi pregio di essere stata la prima firmataria".
Parole che il Ministro della Beatrice Lorenzin ha voluto fa arrivare ad AISM in occasione del lancio dell'Agenda della SM. Come dice lei stessa, Lorenzin è stata la prima a sottoscrivere la Carta che oggi dà vita ad un percorso, un impegno per cambiare concretamente la sclerosi multipla nei prossimi anni.

"In questi ultimi anni - prosegue il suo messaggio - è indubbio, abbiamo assitito a significativi progressi nella ricerca e, quindi, all'ovvio di nuovi e più efficaci approcci terapeutici. Sappiamo bene, tuttavia, che ciò non è sufficiente. La sclerosi multipla, prima ancora che una patologia, è una condizione di vita cronica, complessa, imprevedibile che può essere fronteggiata solo dando una risposta completa ad essa, coincidente con un'idea di assistenza "paziente centrica", che considera la persona nella sua totalità, con tutte le sue implicazioni umane e sociali.

Per questa ragione la Carta dei diritti "ieri" e l'Agenda "oggi" rappresentano strumenti irrinunciabili e fondamentali per delineare programmi e indirizzi su cui costruire iniziative concrete finalizzate a migliorare realmente la qualità della vita delle persone affette da sclerosi multipla sulla base delle esigenze e delle aspettative delle stesse.

Per "centrare" questo obiettivo, ambizioso sì ma non impossibile, dobbiamo lavorare tutti insieme e trovare insieme soluzioni innovative".

 

Insieme è una delle parole chiave dell'Agenda, perché solo lavorando con tutti gli attori coivolti nella SM possiamo modificare concretamente la realtà. Per questo non possiamo che essere orgogliosi e grati per il messaggio del Ministro Lorenzin.

Seguici sui social

  • Facebook
  • Twitter
  • Canale Youtube
  • Instagram